• Pubblicata il:
  • Autore: EUGENIO YANG
  • Categoria: Racconti mature
  • Pubblicata il:
  • Autore: EUGENIO YANG
  • Categoria: Racconti mature

IRIS, LA POMPINARA – parte 1 – Sondrio

Io e Iris ci frequentiamo da un mese e non eravamo mai andati a letto insieme, ci siamo limitati a baci e abbracci. Lei ha 37 anni, non è una gran figa, ma anch'io non sono un gran figo, anzi! Sono nato in Italia da genitori cinesi, sono piuttosto basso e grassottello, ma a lei piaccio anche perchè sono molto più giovane (27) e sono laureato in medicina. Ha paura di rimanere zitella, però sembrava molto timida e non volevo forzarla a fare sesso. Meglio aspettare... avevo paura anch'io.
Una sera mi telefona dicendo di andare a casa sua, piove forte. Ci arrivo, mi fa entrare e indossa solamente una lunghissima felpa nera che le arriva alle ginocchia. Ci abbracciamo e ci baciamo, mi prende la mano, mi porta sul divano e mi offre della sambuca e dei pasticcini. Accende la TV e guardiamo un film. Sento lampi, tuoni, e la pioggia che scende forte. Si avvicina a me, appoggia la testa sul mio petto, le metto un braccio attorno e faccio scorrere la mano su un fianco e sul culo. La bacio ancora in bocca frullando il più possibile la lingua. Mi fa un po' schifo, ma so che le donne lo apprezzano. Spingo la mano sotto la sua felpa e sento la sua pelle nuda.
La sposto in alto e prendo il suo seno, è piccolo ma lo stringo... aaaah. Alzo la felpa, vedo le due prugne secche, mi accontento, le bacio e le succhio i capezzoli. Il mio pene comincia a diventare duro e lei se ne accorge subito. Mi guarda, sposta la mano verso il basso e si appoggia sulla fessa dei calzoni. Apre la cerniera e lo osserva con i suoi occhiali spessi, sembra soddisfatta (meno male!). Mi siedo all'indietro per esporlo meglio, Iris lo afferra e lo tira fuori, avvolge la mano e lentamente lo massaggia. Escono diverse gocce di liquido pre-eiaculatorio, lei le asciuga con la lingua. Lo manipola su e giù e mi accarezza i testicoli con l'altra mano. Aaaaaaaaaah.... mi sdraio sul divano e sento le sue labbra baciarmi la punta del membro e la sua lingua leccare con insistenza il prepuzio e il frenulo. E' brava, sicuramente non è la prima fellatio della sua vita! Poi ingoia il glande e inizia a succhiare con maestria. Si sposta sempre più in basso, vicino alla base dell'asta e fa scorrere su e giù le labbra senza mai toccarmi con i denti. E' davvero brava, sicuramente non è neanche la seconda fellatio in cui si cimenta.
Le metto una mano sui capelli e premo la sua testa fino a toccarle le tonsille con la cappella. Lei si stacca, tossisce leggermente ma non si scompone, anzi si lecca le labbra e dice:
- Ooooh baby, il tuo succo ha un buon sapore...
CONTINUA

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!